Contenuto principale

Organizzazione scolastica e attivazione della didattica integrata

Gentili genitori, cari studenti,

                                               vorrei ringraziare di cuore tutte le famiglie e gli studenti, anche a nome dei docenti, per le numerose lettere e telefonate di questi ultimi giorni, dalle quali emerge il dispiacere per la mancata presenza a scuola e il valore che i cittadini attribuiscono alla funzione educativa dell'istituto.

Dal 29 ottobre, in ottemperanza al DPCM del 24 ottobre e al provvedimento del Presidente della Regione del 26 ottobre, la scuola, nella sua interezza, è passata alla modalità didattica digitale integrata, organizzando circa 6 giorni in presenza tra il 29 ottobre e il 24 novembre. In tutti gli altri giorni la classe intera si collega on line.

Vediamo quindi inglobata, in questa generale didattica integrata, anche quella che avevamo attivato per singoli casi di positività e quarantene cautelari di studenti: tutti si collegheranno con i compagni della classe. Nei giorni in presenza probabilmente i docenti effettueranno prove scritte, ove lo ritengano necessario, in tal caso gli studenti in quarantena o positivi potrebbero cogliere l'occasione per riposarsi (è molto pesante il collegamento per molte ore al giorno). 

Resta ovviamente assodato che, nel caso i docenti presentassero in presenza argomenti essenziali che non ripeteranno più, daranno comunicazione ai ragazzi in quarantena e li collegheranno.

La valutazione avverrà sia in presenza che a distanza, secondo le scelte didattiche e i tempi ritenuti congrui dai docenti.

Il collegio docenti si è espresso emettendo un piano e un regolamento temporanei, elaborati in brevissimo tempo, che renderemo pubblici a meno che la situazione non evolva ulteriormente, imponendo l'abbandono completo della presenza a scuola.

Sono consapevole che questa organizzazione potrebbe essere superata dagli eventi e forse si rivelerà destinata a durare pochi giorni, ma nel caso vi fossero diverse evoluzioni, stabiliremmo nuove e migliori forme organizzative.

In particolare, in merito alla didattica integrata per gli studenti in quarantena o malati, il collegio docenti ritiene che essa sia uno strumento essenziale in un momento di emergenza e possa supplire alle necessità e difficoltà dei singoli, tanto che il nostro liceo è una delle poche scuole a attivarla a fronte di certificato senza attendere i 10 o 14 giorni di assenza, che sono previsti in molti protocolli di altri istituti. Confidiamo che presto essa torni ad essere una modalità residuale per alcuni studenti e non la norma per le intere classi.

I docenti vorrebbero comunicare a genitori e studenti la propria vicinanza, la fiducia in un prossimo rientro a scuola e la disponibilità a procedere con massimo ascolto delle necessità individuali e la consueta serietà in qualsiasi forma ci venga imposta durante l'anno scolastico.

Io, in prima persona, ringrazio chi mi supporta nell'organizzazione, sono certa che essa non sia perfetta, ma cercheremo di calibrarla la meglio adattandola agli eventi. 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof.ssa Rossella Crisafi