Visite: 2292

"..... Perdonate colui che non parla che una lingua: non sa ciò che fa.  (Francoise Vaucluse)"

Si tratta di un corso di liceo scientifico che affianca alla lingua inglese una seconda lingua straniera da scegliere tra francese o tedesco. Rappresenta una realtà consolidata nella tradizione del nostro Istituto e una naturale continuità con il bilinguismo attualmente presente nel curricolo della scuola secondaria di primo grado inferiore, che verrebbe altrimenti dissipato.

L’approfondimento di una seconda lingua offre una capacità di apertura e confronto con culture diverse dalla propria, un’integrazione e un arricchimento delle conoscenze rielaborate nel curricolo del liceo scientifico, un’ulteriore chiave di lettura del mondo sempre più complesso in cui i nostri allievi sono chiamati a vivere. Una seconda lingua comunitaria può essere inoltre un prezioso strumento nella mobilità ormai sempre più frequente di studenti universitari e post-universitari in paesi non anglofoni. Nei licei di ordinamento viene studiata una sola lingua straniera, ad esclusione del Liceo linguistico, dove se ne studiano tre, e del liceo delle scienze umane (opzione economico sociale) dove se ne studiano due. Tuttavia nel piano di studi di tali licei l’apporto delle materie scientifiche è decisamente penalizzato rispetto al modello del liceo scientifico, mentre l’insegnamento del latino si limita al biennio o non è attivato per niente. Si è voluto pertanto delineare un piano di studi non previsto dalla riforma, ma fortemente sentito da quella parte dell’utenza che non vuole né rinunciare ad una preparazione liceale scientifica, fondata sul rapporto fra la tradizione umanistica e i saperi scientifici, né rinunciare a porsi in una prospettiva di più ampio respiro che si faccia carico della necessità di rafforzare lo studio delle lingue straniere, tenendo conto delle esigenze del mondo del lavoro, della ricerca scientifica e dell’integrazione europea

Torna su