Visite: 1243

  1. COME INDIVIDUARE IL NUMERO DI ALUNNI ACCOGLIBILI:

All’esito degli scrutini di Giugno, sulla base della stima degli studenti che effettivamente frequenteranno a settembre, assegnare un’aula ad ogni classe, nel rispetto del DM 26 agosto 1992 all.1 art.5.0 (norme di sicurezza antincendio e cubatura aula), tenendo conto delle indicazioni tecniche del RSPP.

 
  1. INDICAZIONI PER RICHIESTE PASSAGGIO IN PRIMA e DA PRIMA A SECONDA (valevole sia per chi proviene da una classe prima che da una seconda):

NON OCCORRE sostenere e superare gli esami integrativi visto l’art. 4 c. 10 del decreto n. 5 del 08.02,2021, tuttora in vigore: “Ai fini di favorire il riorientamento e il successo formativo:

    1. gli studenti iscritti al primo anno di un percorso di scuola secondaria di secondo grado possono richiedere, entro e non oltre il 31 gennaio di ciascun anno scolastico, l’iscrizione alla classe prima di altro indirizzo di studi, senza dover svolgere esami integrativi, che dovranno essere svolti per richieste successive a tale termine, fatto salvo quanto previsto alla lettera b);
    2. gli studenti ammessi alla classe successiva in sede di scrutinio finale al termine del primo anno, che chiedono di essere iscritti alla seconda classe di altro indirizzo di studi, non sostengono esami integrativi”.
Criteri da applicare in caso di esubero di richieste rispetto ai posti disponibili. In ordine di priorità:
  1. passaggi all’interno delle singole Istituzioni scolastiche, secondo i criteri deliberati da ciascuna Scuola;
  2. passaggio ad indirizzo diverso di altra scuola di studenti al secondo anno di non ammissione alla classe successiva;
  3. passaggi ad indirizzo diverso di altra scuola  di studenti al primo anno di non ammissione alla classe successiva.
Ove si rendesse necessaria una graduazione all’interno di ciascun gruppo, verranno utilizzati i seguenti criteri, elencati in ordine di priorità:
  1. coerenza della scheda di presentazione della scuola di provenienza con la richiesta presentata;
  2. coerenza con la richiesta presentata del consiglio orientativo della scuola secondaria di primo grado;
  3. territorialità, a seconda della distribuzione dell’offerta formativa a livello provinciale;
  4. sorteggio.
 
  1. INDICAZIONI PER RICHIESTE PASSAGGIO DA SECONDO A TERZO ANNO e successivi:

OCCORRE siano sostenuti con esito positivo gli esami integrativi.

Criteri da applicare in caso di esubero di richieste rispetto ai posti disponibili. In ordine di priorità:
  1. passaggi all’interno delle singole Istituzioni scolastiche, secondo i criteri deliberati da ciascuna Scuola;
  2. passaggio ad indirizzo diverso di altra scuola di studenti al secondo anno di non ammissione alla classe successiva;
  3. passaggi ad indirizzo diverso di altra scuola  di studenti al primo anno di non ammissione alla classe successiva.
Ove si rendesse necessaria una graduazione all’interno di ciascun gruppo, verranno utilizzati i seguenti criteri:
  1. coerenza del consiglio di riorientamento della scuola di provenienza con la richiesta presentata
  2. territorialità, a seconda della distribuzione dell’offerta formativa a livello provinciale
  3. sorteggio
Le richieste di passaggio, sia interne che ad altra scuola, dovranno essere presentate entro il 30 giugno; ai fini della graduatoria si terrà conto della consegna della scheda di presentazione e dell’analisi del percorso  della scuola di provenienza.
La graduatoria è valida fino al 15 settembre 2023
Potranno produrre istanza, con medesima scadenza, anche gli studenti con sospensione del giudizio finale ai sensi dell’OM 92/2007. La domanda verrà graduata seguendo gli stessi criteri già precedentemente illustrati ed un eventuale accoglimento si concretizzerà solo all’esito degli scrutini finali, ove la famiglia confermi l’interesse già manifestato.
 
 

 

Torna su