Contenuto principale


ECDL (European Computer Driving Licence)

Coordinatore Prof. Mauro Strozzi

Saper usare il computer è ormai un requisito indispensabile per lavorare, non solo per chi è alla ricerca della prima occupazione, ma anche per chi un lavoro ce l’ha già e desidera migliorare la propria posizione. Ma cosa significa esattamente "saper usare il computer"? Molti hanno una certa conoscenza di questo strumento, ma è loro difficile definire a quale livello. Ritengono di poterlo usare in modo adeguato, ma in effetti non possono provarlo. Serve quindi uno standard di riferimento che possa essere riconosciuto subito, in modo certo, ovunque.
Tale standard prende oggi il nome di European Computer Driving Licence (o più brevemente ECDL), ossia alla lettera, "Patente europea di guida del computer". Mediante tale certificato, riconosciuto a livello internazionale, è possibile attestare che chi lo possiede ha l’insieme minimo delle abilità necessarie per poter lavorare col personal computer - in modo autonomo o in rete - nell’ambito di un’azienda, un ente pubblico, uno studio professionale, ecc.
A partire dall’a.s. 2000/2001 la nostra scuola ha siglato un accordo con l’Istituto Don Zeffirino Iodi ( test center) ) per sostenere i sette esami necessari al conseguimento della patente ECDL. Per ottenere questo titolo, il candidato deve acquistare (presso di noi) una tessera (Skills Card) su cui verranno registrati gli esami superati. Il livello dei test (uno teorico, gli altri sei pratici) è volutamente semplice, ma sufficiente per accertare se il candidato sa usare il computer nelle applicazioni standard di uso quotidiano. Ogni esame può essere sostenuto presso un qualsiasi centro accreditato in Italia o all’estero ed il candidato può scaglionarli nel tempo (comunque entro tre anni, durata di validità della Skills Card). Quando ha superato tutti gli esami, riceverà la patente (diploma) da parte dell’ente nazionale autorizzato ad emetterla (in Italia, l’AICA).
L’iniziativa è indipendente dalle attività curriculari legate all’insegnamento dell’informatica e la scuola provvederà alla preparazione degli allievi nel caso si rendesse necessaria un’integrazione del programma regolarmente svolto.

FAQ: le domande più frequenti




Come si ottiene

Si devono superare 7 esami.
Per farlo è necessario:

  • acquistare una Skills Card (una scheda con i dati personali del candidato su cui verranno registrati gli esami superati;
  • superare le prove d’esame, una per ogni modulo:
    1. Concetti di base della Tecnologia dell’Informazione (teorico)
    2. Uso del computer e gestione dei file (pratico)
    3. Elaborazione testi (pratico)
    4. Foglio elettronico (pratico)
    5. Basi di dati (pratico)
    6. Strumenti di presentazione (pratico)
    7. Reti informatiche (pratico)

L’effettiva capacità del candidato verrà accertata:

  • sia mediante quiz (soprattutto per il modulo 1, Concetti di base della Tecnologia dell’Informazione);
  • sia mediante test di tipo operativo che prevedono l’effettivo svolgimento di compiti, simulando l’ambiente software relativo (per i moduli dal 2 al 7).

I test da superare sono definiti a livello internazionale e sono identici in tutti i Paesi dell’Unione Europea.
Al termine il candidato riceverà da AICA (tramite il Test Center) la patente ECDL.

Superati almeno 4 esami è possibile ottenere la certificazione intermedia ECDL START (a pagamento).

Quanto costa

Gli allievi interessati al conseguimento della patente europea di informatica (ECDL) potranno sostenere le prove richieste previo pagamento di:

  • € 45,00 per acquisto skill card
  • € 18,00 per ogni esame (totale esami 7)

In quanto tempo

La Skills Card ha una validità di 3 anni. In questo periodo il candidato può sostenere gli esami presso un qualunque Test Center accreditato.
Se alla scadenza dei 3 anni il candidato non ha superato i 7 esami richiesti, è possibile acquistare una nuova Skills Card; la trascrizione degli esami già superati sarà valutata caso per caso.
Non esiste un limite inferiore di tempo, teoricamente, in un’unica sessione d’esami si potrebbero sostenere tutte e 7 le prove richieste. Tuttavia, non è possibile ripetere nella stessa sessione un esame non superato. Non esiste un vincolo sull’ordine delle prove.

Come iscriversi

Per ottenere la Skills Card occorre presentare:

  1. modulo di richiesta debitamente compilato in tutte le sue parti e sottoscritto. Il modulo può essere ritirato presso l’ufficio di Segreteria del nostro istituto
  2. attestazione del pagamento (o fotocopia della ricevuta) per acquisto Skills Card.

Per iscriversi agli esami occorre presentare presso l’ufficio di Segreteria del nostro istituto, entro e non oltre 7 giorni dall’appello prescelto e durante l’orario di apertura al pubblico:

  • modulo d’iscrizione debitamente compilato in tutte le sue parti e sottoscritto.
  • attestazione del pagamento (o fotocopia della ricevuta) della tariffa per l’iscrizione ad ogni esame che si desidera sostenere.

Come ci si prepara agli esami

L’istituto effettua dei corsi pomeridiani di formazione per preparare i candidati al superamento dei 7 esami necessari per ottenere la patente ECDL.

Perché è utile averla?

La patente ECDL è una certificazione riconosciuta dall’Unione Europea:
La European Computer Driving License (ECDL) è un programma che fa capo al C.E.P.I.S. (Council of European Professional Informatics Societies), l’ente che riunisce le associazioni europee di informatica. L’Italia è uno dei Paesi membri ed è rappresentata da A.I.C.A. (Associazione italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico). Il programma della patente europea del computer è sostenuto dall’Unione Europea, che l’ha inserito tra i progetti comunitari diretti a realizzare la Società dell’Informazione.

La patente ECDL certifica le competenze in campo informatico:
L’art. 13 del Decreto Legislativo n. 387 del 29/10/98 pubblicato sulla G.U. n. 261 del 7/11/98 cita:
«art.36-ter (Accertamento delle conoscenze informatiche e di lingue straniere nei concorsi pubblici).
A decorrere dal 1° gennaio 2000 i bandi di concorso per l’accesso alle pubbliche amministrazioni di cui all’ articolo 1, comma 2, prevedono l’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e di almeno una lingua straniera….»

La patente ECDL come credito formativo:
In base a un protocollo di intesa con A.I.C.A., il Ministero dell’Istruzione, Universita e Ricerca (M.I.U.R.) ha adottato ECDL come standard per la certificazione delle competenze informatiche nella scuola. Di conseguenza la patente europea del computer è accettata senza problemi come credito formativo negli esami di stato per il diploma di maturità. Il punteggio attribuito non può essere stabilito a priori, in quanto dipende dai criteri stabiliti dal consiglio di classe e dal curriculum scolastico dello studente.

Il protocollo d’intesa tra M.I.U.R e la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (C.R.U.I.), firmato il 22 marzo 2001, conviene che la C.R.U.I. si impegna a favorire presso le diverse Università il riconoscimento del credito formativo derivante dall’aver conseguito la patente ECDL (articolo 2).