Contenuto principale

E insieme ai 50mila euro in strumenti per rinnovare il laboratorio scolastico, i cinque studenti che insieme alla professoressa Eleonora Franchini hanno illustrato alla giuria di esperti il loro progetto di ricerca sullo smog e sulle possibili azioni per migliorare la qualità dell’aria, portano a casa anche il compito oneroso di realizzare quanto hanno proposto: un piano quinquennale con programmi differenziati per ogni anno di liceo per «conoscere» smog e fattori inquinanti presenti nel territorio e «combatterli». Un progetto che la giuria ha ritenuto «articolato, molto interdisciplinare, con forte connotazione didattica, significativa relazione con il territorio e sostenibile nel tempo».