Contenuto principale

  


Teatro

Coordinatore Prof. Paolo Rossi sr

Il Liceo ha sempre riconosciuto il valore formativo dell’attività teatrale per i propri studenti: per questo sono state costituite negli anni passati due compagnie, dirette da registi  esterni,  si è partecipato ad attività laboratoriali di recitazione in rete con altri istituti cittadini e si è consentito il formarsi di gruppi di recitazione autogestiti dagli studenti.
Dall’anno scolastico 2005-2006 sono state  unificate le due compagnie teatrali  “storiche” delle due sezioni in un’unica compagnia guidata da un docente interno dell’Istituto, il prof. Fabrizio Salsi.
La compagnia è formata da circa 20 studenti delle due sezioni.
Scopo di questa attività è quello di favorire la socializzazione degli alunni,di valorizzare le loro attitudini, di completare la loro personalità attraverso nuove esperienze culturali e relazionali, di far loro acquisire una corretta dizione e qualche tecnica di recitazione, di migliorare la loro capacità di comprensione dei testi.
Il corso di teatro  ha una durata di circa sei mesi, con un incontro settimanale in via Franchetti il lunedì o il mercoledì pomeriggio dalle 14 alle 17 circa, e prevede un allestimento scenico e una rappresentazione pubblica finale nell’ambito delle rassegne teatrali per le Scuole organizzate dagli Enti Locali; nel corrente anno scolastico è stata rappresentata l’opera “Donne allo sbando”, basata su testi da Euripide ai giorni nostri.
Il gruppo autogestito “Spalla”  ha rappresentato in Dicembre a Guastalla lo spettacolo  “Peter Pan” nell’ambito di

     
     

un progetto benefico promosso dall’Ospedale e in Maggio ha rappresentato a Bagnolo il dramma “Prosperità per un cadavere” di Durenmatt, sotto la regia di Angela Ruozzi e di Alessandro Vezzani del gruppo CTM3.
Nel corso del presente anno scolastico si è svolto un progetto di teatro in lingua inglese realizzato dalla prof. Miselli nella classe 3^B della Sezione Scientifica: il 17 Dicembre i ragazzi hanno rappresentato, nell’aula multimediale di via Franchetti, “A Christmas carol” di C. Dickens, curandone, insieme all’insegnante, la trasposizione teatrale, l’allestimento scenico, l’accompagnamento musicale.


 

 Gli studenti impegnati in attività teatrali si esibiscono in letture e brevi recitativi in occasione di  Convegni o premiazioni o altre pubbliche cerimonie organizzate dal Liceo.



L'attività teatrale del Liceo Classico

La Compagnia Teatrale di Istituto “La Piccola Ribalta Romolo Valli” è nata presso il Liceo Classico “L. Ariosto” nel 1982, sotto la presidenza del Prof. S. Chesi. Si è sempre avvalsa di alunni e talora ex alunni del Liceo.
La Direzione è stata affidata prima al Dott. S. Panizzi, quindi, dal 1984, al Dott. A. Cottafavi.
I testi, scelti da un’ apposita Commissione (costituita da Preside, regista, docenti, alunni), sono stati tratti dal teatro italiano e straniero, classico e moderno (si ricordano, tra gli autori più significativi: Wilder, Pirandello, Cechov, Shakespeare, Beaumarchais, Goldoni, Ionesco, Giraudoux, Ariosto, Sofocle, Euripide).
Talvolta i testi sono stati liberamente adattati dal regista o da un gruppo di alunni, sino a casi di drammatizzazione originale curata dai giovani attori della Compagnia (come, ad esempio, “Curriculum”, nel 2001, e “Eco di luci”, nel 2003).
Gli alunni sono stati spesso coinvolti come ideatori delle locandine, esecutori delle musiche, curatori della scenografia e della danza dei cori, nonché come tecnici delle luci e del suono; più volte è stata loro affidata anche la scelta e la creazione dei costumi.

                             


 Costante è stata la collaborazione dell’ Associazione Teatri, del Comune, della Circoscrizione del centro storico, e preziosi i contributi dell’ Associazione Industriali e Progea, fattori che hanno consentito la stampa di locandine, programmi di sala, biglietti di invito e garantito un’ adeguata sede alle rappresentazioni (Teatri Valli, Ariosto, Cavallerizza, San Prospero).
Importanti riconoscimenti della qualità dei lavori eseguiti sono venuti dalla menzione di merito in seguito alla partecipazione al II° Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani a Siracusa (1993: rappresentazione de “Le Troadi” di Euripide), e dal premio “ Don Z. Jodi per la migliore didattica utilizzata”, conseguito nel 2000 al IV° Festival Internazionale “Il Teatro (va…) a Scuola” con “I pettegolezzi delle donne” di Goldoni, recitata in dialetto originale.
Costituisce motivo di orgoglio per la Compagnia aver avvicinato all’attività teatrale numerosi giovani, alcuni dei quali hanno maturato esperienze successive non solo in ambito dilettantistico, ma addirittura professionistico, fino a diventare apprezzati attori, affermati registi, insegnanti di recitazione, nonché autori di testi per il teatro e sceneggiati televisivi.


L'attività teatrale del Liceo Scientifico

La Compagnia teatrale “Spalla” fu costituita nel 1988 per iniziativa della Prof. Caterina Fiore e sotto la Presidenza del Prof. Ugo Bedeschi; le prime esperienze  vennero condotte sotto la direzione di Auro Franzoni; dagli anni Novanta la direzione fu affidata al regista Domenico Ammendola, che la mantenne fino al 2002. Il regista riuscì fin dall’inizio a dare una buona impronta alla Compagnia, creando un forte spirito di gruppo e suscitando negli studenti  entusiasmo per l’attività teatrale, che molti di loro hanno proseguito a livello amatoriale e anche professionistico, come attori o registi. Il progetto del regista prevedeva  la collaborazione con docenti e allievi per la scelta e l’adattamento dei testi da rappresentare, ed era molto curata la formazione degli attori  per quanto riguarda la impostazione della voce, la dizione, le tecniche di recitazione, la gestualità.
Positivo il coinvolgimento anche di allievi che collaboravano alla realizzazione degli spettacoli occupandosi delle scenografie, degli effetti di luce e di suono, del trucco e dei costumi.
Tra gli spettacoli allestiti si ricordano “L’importanza di chiamarsi Ernesto” di O.Wilde, “Romeo e Giulietta” di Shakespeare”, “Esercizi di stile” di Queneau,  “Novecento” e “Barnum” da Baricco,  esperienze di Teatro dell’Oppresso, “Il drago” di Schwarz”.


Compagnia teatrale d'Istituto

La compagnia teatrale di istituto, che quest’anno ha visto lavorare insieme studenti delle prime tre classi di entrambe le sezioni, si è avvalsa della collaborazione registica del prof. Fabrizio Salsi, docente interno alla scuola.
I ragazzi hanno allestito lo spettacolo finale dal titolo “Donne allo sbando” (brani di autori classici e moderni fino al ‘900) nel mese di maggio 2006, al Teatro Gonzaga di Bagnolo, per la rassegna “Dal Banco al Palcoscenico”

La compagnia, battezzata “La Terza Quinta”, ha visto la partecipazione dei seguenti alunni:

Giulia Beretti
Nicoletta Bezzi
Beatrice Bigliardi
Francesca Dugoni
Irene Iorio
Cristina Iotti
Eugenio Ligabue
Lara Maestri
Camilla Marchesini
Rita Montecchi
Stefano Raspa
Lucia Romoli
Margherita Sacchetti
Anna Simonini
Roberta Stefano
Valentina Tavoni
Angelo Toso
Giacomo Uguzzoni


Promozione teatri

La scuola organizza la partecipazione a spettacoli teatrali su base volontaria, aperta a tutte le classi. Agli studenti è richiesto un contributo di € 5 per ogni spettacolo (promozione offerta dai Teatri)
Quest’anno sono stati proposti i seguenti spettacoli:

Danza

  • Shen Wei – Dance Arts
  • Romeo e Giulietta – Aterballetto

Prosa

  • Shakespeare – Re Lear
  • Goldoni – Smanie per la villeggiatura
  • Hoffmanstal – Elettra

Concerti

  • Prova generale concerto Abbado
  • Quartetto Haas

Lirica

  • Ravel – L''Enfant et les sortilèges
  • Strawinsky – The flood
  • Verdi – Traviata

Alcuni colleghi, che seguono con particolare interesse l’attività, hanno proposto ulteriori spettacoli nelle loro classi.

  


Progetto Off-Opera

Il progetto Off-Opera è un progetto di Educazione Musicale e Teatrale, in collaborazione con “I Teatri” per le classi che ne facciano richiesta.
Quest’anno partecipano tre classi del classico e quattro dello scientifico. Ogni modulo prevede due interventi – spettacolo del regista Francesco Micheli, a cui segue la visione della relativa opera in programmazione presso i teatri (al prezzo di € 5 per gli studenti che lo desiderino).

Il progetto è al suo quarto anno di vita; è finanziato dal Laboratorio in Rete e dalla Scuola, a loro volta finanziate dalla Provincia.