Visite: 1745

PERIODO DIDATTICO: Quadrimestri

Figure e Funzioni organizzative


 

Collaboratore del DS

N. UNITÀ ATTIVE: 2

  • sostituire la Dirigente nell’ordinaria amministrazione in caso di assenza o impedimento della stessa;
  • organizzare e gestire la documentazione riguardante i Collegi Docenti;
  • compilare in collaborazione con la Dirigente e gli uffici di segreteria i monitoraggi(MIUR, USR, USP, ISECS, …..) a livello d’Istituto;
  • predisporre di concerto con la DS e in supporto agli uffici di segreteria, le circolari e le comunicazioni annualmente ricorrenti alle famiglie;
  • predisporre di concerto con la DS e la prima collaboratrice il piano annuale delle attività didattiche (impegni collegiali);
  • verificare la corretta predisposizione della documentazione (verbali , schede di valutazione, PEI, piani di lavoro, relazioni finali e altra documentazione didattica), coordinare la sua raccolta e archiviazione a fine anno in collaborazione con la DS e la prima collaboratrice;
  • svolgere le funzioni di referente sede classica
  • gestione, previo contatto con l’Ufficio di segreteria, delle sostituzioni interne dei docenti in caso di assenze del personale docente, in caso di errori o urgenze non gestite dal docente incaricato
  • gestione dei ritardi da parte degli studenti e comunicazione agli uffici ed ai coordinatori di classe, nonché alla Presidenza;
  • pianificazione e coordinamento dell'orario curricolare dei docenti e degli alunni della scuola, in collaborazione con la commissione orario;
  • pianificazione e coordinamento del piano delle aule in collaborazione con la commissione orario e dell’utilizzo delle aule per attività pomeridiane;
  • in collaborazione con la commissione orario
  • pianificazione e coordinamento dell'orario dei docenti e degli alunni per l'approfondimento/ampliamento dell'offerta formativa nonché di tutte le attività scolastiche;
  • cura dei rapporti con l’utenza e con enti esterni;
  • cura, unitamente agli altri collaboratori e agli uffici di segreteria, della contabilizzazione per ciascun docente delle ore di permessi brevi e disciplina del recupero delle stesse, nonché delle ore eccedenti;
  • vigilanza e segnalazione formale agli Uffici di eventuali situazioni di pericolo, derivanti dalle condizioni delle strutture e degli impianti, tramite la raccolta e il coordinamento dei moduli di segnalazione all'uopo approntati;
  • gestione, previo contatto con l'Ufficio di Segreteria e/o con gli altri collaboratori, della copertura interna oraria in caso di assenza del personale docente;
  • Firma di atti urgenti relativi alle assenze e ai permessi del personale docente e ATA, nonché alle richieste di visita fiscale per le assenze per malattia;
  • Firma di atti contenenti comunicazioni al personale docente e ATA;
  • Firma della corrispondenza con l’Amministrazione regionale, provinciale, comunale, con altri enti, Associazioni, Uffici e con soggetti privati avente carattere di urgenza;
  • Firma della corrispondenza con l’Amministrazione MIUR (centrale, USR e Ambito territoriale) avente carattere di urgenza;
  • Firma richieste di intervento forze dell’ordine per gravi motivi;
  • Firma richieste ingressi posticipati e uscite anticipate alunni, in assenza degli altri docenti a tale compito delegati
Staff del DS (comma 83 Legge 107/15)

Figure e Funzioni organizzative

Figura
Staff del DS (comma 83 Legge 107/15)

N. Unità attive 12

Funzioni

  • Lo staff del dirigente è composto dai due collaboratori, dal responsabile di sede, dalle funzioni strumentali e dall'animatore digitale. si riunisce a cadenza almeno mensile o a richiesta dei membri.
Funzione strumentale

Figure e Funzioni organizzative

Figura

N. Unità attive 8

Funzioni

  • Gli ambiti delle funzioni strumentali sono deliberati in collegio: PTOF, RAV e PdM una figura, Orientamento in entrata e uscita due figure, Innovazione e ricerca didattica quattro figure sui principali ambiti disciplinari, formazione e sostegno al lavoro docente una figura.I compiti sono differenziati a seconda dell'impegno e dell'area .
Responsabile di plesso

Figure e Funzioni organizzative

Figura

N. Unità attive 1

Funzioni

  • La docente collabora con il primo collaboratore del dirigente scolastico ed è referente della sede di via Franchetti.
  • sostituire la Dirigente nell’ordinaria amministrazione in caso di assenza o impedimento della stessa e di contestuale assenza della prima e seconda collaboratrice;
  • predisporre di concerto con la DS e in supporto agli uffici di segreteria, le circolari e le comunicazioni annualmente ricorrenti alle famiglie;
  • predisporre di concerto con la DS e la prima collaboratrice il piano annuale delle attività didattiche (impegni collegiali);
  • gestione, previo contatto con l’Ufficio di segreteria, delle sostituzioni interne dei docenti in caso di assenze del personale docente, in caso di errori o urgenze non gestite dal docente incaricato;
  • gestione dei ritardi da parte degli studenti e comunicazione agli uffici ed ai coordinatori di classe, nonché alla Presidenza;
  • pianificazione e coordinamento dell'orario curricolare dei docenti e degli alunni della scuola, in collaborazione con la commissione orario;
  • pianificazione e coordinamento del piano delle aule in collaborazione con la commissione orario e dell’utilizzo delle aule per attività pomeridiane;
  • pianificazione e coordinamento dell'orario dei docenti e degli alunni per l'approfondimento/ampliamento dell'offerta formativa nonché di tutte le attività scolastiche;
  • vigilanza e segnalazione formale agli Uffici di eventuali situazioni di pericolo, derivanti dalle condizioni delle strutture e degli impianti, tramite la raccolta e il coordinamento dei moduli di segnalazione all'uopo approntati;
  • gestione, previo contatto con l'Ufficio di Segreteria e/o con gli altri collaboratori, della copertura interna oraria in caso di assenza del personale docente;
  • Orientamento in ingresso degli studenti per la sede scientifica.
  • Informazione al DS e ai suoi collaboratori su esigenze organizzative ed eventuali problematiche (malfunzionamenti, infortuni, emergenze, furti, atti vandalici, ecc.);
  • lettura e controllo quotidiano di circolari interne, posta, comunicazioni;
  • coordinamento e organizzazione del plesso (assunzione del ruolo di referente sostituto del dirigente nel plesso in riferimento a insegnanti, personale ausiliario, segreteria e per la trasmissione delle informazioni);
  • organizzazione dell’accoglienza dei docenti neo-arrivati o dei supplenti, affinché possano accedere a tutte le informazioni indispensabili per lo svolgimento del loro incarico;
  • coordinamento della progettualità;
  • partecipazione agli incontri con le famiglie in occasione delle iscrizioni;
  • partecipazione alle riunioni di staff;
Responsabile di laboratorio

Figure e Funzioni organizzative

Figura
Staff del DS (comma 83 Legge 107/15)

N. Unità attive 10

Funzioni

  • I responsabili dei laboratori di chimica, fisica, lingue, informatica e palestre (assimilate a laboratori) operano distintamente per le due sedi, redigono il piano degli acquisti per il rinnovamento strumentale, controllano le dotazioni di sicurezza.
Animatore digitale

Figure e Funzioni organizzative

Figura
Animatore digitale

N. Unità attive 1

Funzioni

  • FORMAZIONE INTERNA: stimolare la formazione interna alla scuola negli ambiti del PNSD, attraverso l'organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente un formatore), favorendo l'animazione e la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle attività formative, come ad esempio quelle organizzate attraverso gli snodi formativi;
  • COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITA' SCOLASTICA: favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti nell'organizzazione di workshop e altre attività, anche strutturate, sui temi del PNSD, anche attraverso momenti formativi aperti alle famiglie e ad altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa;
  • CREAZIONE DI SOLUZIONI INNOVATIVE: individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all'interno degli ambienti della scuola (es. uso di particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si è dotata; la pratica di una metodologia comune; informazione su innovazioni esistenti in altre scuole; un laboratorio di coding per tutti gli studenti), coerenti con l'analisi dei fabbisogni della scuola stessa, anche in sinergia con attività di assistenza tecnica condotta da altre figure.
Team digitale

Figure e Funzioni organizzative

Figura
Team digitale

N. Unità attive 3

Funzioni

  • FORMAZIONE INTERNA: stimolare la formazione interna alla scuola negli ambiti del PNSD, attraverso l'organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente un formatore), favorendo l'animazione e la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle attività formative, come ad esempio quelle organizzate attraverso gli snodi formativi;
  • COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITA' SCOLASTICA: favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti nell'organizzazione di workshop e altre attività, anche strutturate, sui temi del PNSD, anche attraverso momenti formativi aperti alle famiglie e ad altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa;
  • CREAZIONE DI SOLUZIONI INNOVATIVE: individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all'interno degli ambienti della scuola (es. uso di particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si è dotata; la pratica di una metodologia comune; informazione su innovazioni esistenti in altre scuole; un laboratorio di coding per tutti gli studenti), coerenti con l'analisi dei fabbisogni della scuola stessa, anche in sinergia con attività di assistenza tecnica condotta da altre figure.
Coordinatore attività ASL

Figure e Funzioni organizzative

Figura
Coordinatore attività ASL

N. Unità attive 3

Funzioni

  • Favorire ed organizzare le relazioni tra azienda, tirocinante ed Istituzioni scolastica per sviluppare obiettivi didattici, formativi e sociali delle attività di stage,
  • Valutare, le competenze in ingresso dei corsisti, al fine di accertare eventuali competenze già in loro possesso ed attivare misure di individualizzazione del percorso formativo, a tal fine sarà disponibile apposito modulo;
  • Mettere in atto strategie di orientamento adeguate alle competenze accertate dello studente, anche attraverso la rilevazione dei bisogni formativi o degli interessi degli studenti stessi tramite il modulo anche sopra citato;
  • Curare e predisporre l’abbinamento azienda-allievo e concordare con il referente d’Istituto;
  • Contattare, prima dell’inserimento dello studente, le aziende intenzionate ad accogliere gli studenti, per concordare le modalità di inserimento e la disponibilità di strutture adeguate;
  • Curare l’inserimento in azienda degli allievi;
  • Distribuire agli studenti e ritirare firmati i moduli “Patto formativo degli studenti in alternanza scuola – lavoro”
  • Predisporre la convenzione su modulo già in possesso della scuola e curare che gli studenti la riportino firmata da genitori e aziende;
  • Seguire gli allievi durante lo stage e rendersi loro disponibile per ogni evenienza;
  • Verificare il funzionamento dello stage in itinere, attraverso contatti telefonici (almeno uno durante il periodo di stage), da svolgersi entro tempi prestabiliti, compilando il registro messo a disposizione dall’Istituto;
  • Nel caso si verifichino episodi di particolare gravità tali da causare la sospensione dello stage, concordare con il referente d’Istituto le modalità di comunicazione alle famiglie e il rientro del/degli alunno/i che se minorenne/i dovrà/dovranno essere affidato/i ai genitori per il viaggio di ritorno;
  • Controllare la corretta compilazione della “Scheda individuale dello stagista” fornita dalla scuola, in cui sono riportate le ore svolte e corredate con la registrazione delle presenze e gli argomenti svolti, e firmarla in calce;
  • Partecipare al monitoraggio e alla valutazione di fine stage e redigere la relazione sull’intervento di fine stage, utilizzando i moduli di “Certificazione delle competenze”. Tale attività è da effettuarsi durante lo scrutinio successivo al termine dell’alternanza, ovvero durante il primo scrutinio intermedio della classe successiva
  • Far compilare e raccogliere gli schemi di valutazione dell’attività da parte degli studenti al termine delle attività, tale compito è da effettuarsi all’inizio dell’anno successivo.
Tutor alternanza scuola lavoro per classe

Figure e Funzioni organizzative

Figura
Tutor alternanza scuola lavoro per classe

N. Unità attive 17

Funzioni

  • Le attività previste per il tutor saranno le seguenti:
  • Favorire ed organizzare le relazioni tra azienda, tirocinante ed Istituzioni scolastica per sviluppare obiettivi didattici, formativi e sociali delle attività di stage,
  • Valutare, le competenze in ingresso dei corsisti, al fine di accertare eventuali competenze già in loro possesso ed attivare misure di individualizzazione del percorso formativo, a tal fine sarà disponibile apposito modulo;
  • Mettere in atto strategie di orientamento adeguate alle competenze accertate dello studente, anche attraverso la rilevazione dei bisogni formativi o degli interessi degli studenti stessi tramite il modulo anche sopra citato;
  • Curare e predisporre l’abbinamento azienda-allievo e concordare con il referente d’Istituto;
  • Contattare, prima dell’inserimento dello studente, le aziende intenzionate ad accogliere gli studenti, per concordare le modalità di inserimento e la disponibilità di strutture adeguate;
  • Curare l’inserimento in azienda degli allievi;
  • Distribuire agli studenti e ritirare firmati i moduli “Patto formativo degli studenti in alternanza scuola – lavoro”
  • Predisporre la convenzione su modulo già in possesso della scuola e curare che gli studenti la riportino firmata da genitori e aziende;
  • Seguire gli allievi durante lo stage e rendersi loro disponibile per ogni evenienza;
  • Verificare il funzionamento dello stage in itinere, attraverso contatti telefonici (almeno uno durante il periodo di stage), da svolgersi entro tempi prestabiliti, compilando il registro messo a disposizione dall’Istituto;
  • Nel caso si verifichino episodi di particolare gravità tali da causare la sospensione dello stage, concordare con il referente d’Istituto le modalità di comunicazione alle famiglie e il rientro del/degli alunno/i che se minorenne/i dovrà/dovranno essere affidato/i ai genitori per il viaggio di ritorno;
  • Controllare la corretta compilazione della “Scheda individuale dello stagista” fornita dalla scuola, in cui sono riportate le ore svolte e corredate con la registrazione delle presenze e gli argomenti svolti, e firmarla in calce;
  • Partecipare al monitoraggio e alla valutazione di fine stage e redigere la relazione sull’intervento di fine stage, utilizzando i moduli di “Certificazione delle competenze”. Tale attività è da effettuarsi durante lo scrutinio successivo al termine dell’alternanza, ovvero durante il primo scrutinio intermedio della classe successiva
  • Far compilare e raccogliere gli schemi di valutazione dell’attività da parte degli studenti al termine delle attività, tale compito è da effettuarsi all’inizio dell’anno successivo.

Modalità di utilizzo organico dell'autonomia


CLASSE DI CONCORSO ASSEGNATA

A013 - DISCIPLINE LETTERARIE, LATINO E GRECO

Classi di concorso

Ordine scuola
Scuola secondaria di secondo grado

Classe di concorso
A013 - DISCIPLINE LETTERARIE, LATINO E GRECO

N. Unità attive: 1

Descrizione sintetica dell'attività realizzata

  • Collaborazione con il dirigente scolastico, insegnamento nelle classi di potenziamento dell'offerta formativa

Impiegato in attività di

  • Insegnamento
  • Organizzazione
A018 - FILOSOFIA E SCIENZE UMANE

Classi di concorso

Ordine scuola
Scuola secondaria di secondo grado

Classe di concorso
A018 - FILOSOFIA E SCIENZE UMANE

N. Unità attive: 1

Descrizione sintetica dell'attività realizzata

  • Disponibilità per sostituzione, organizzazione dei servizi di sportello psicologico

Impiegato in attività di

  • Potenziamento
A019 - FILOSOFIA E STORIA

Classi di concorso

Ordine scuola
Scuola secondaria di secondo grado

Classe di concorso
A019 - FILOSOFIA E STORIA

N. Unità attive: 1

Descrizione sintetica dell'attività realizzata

  • Organizzazione delle attività connesse alle competenze di cittadinanza e di cittadinanza europea, insegnamento.

Impiegato in attività di

  • Insegnamento
  • Potenziamento
  • Progettazione
A027 - MATEMATICA E FISICA

Classi di concorso

Ordine scuola
Scuola secondaria di secondo grado

Classe di concorso
A027 - MATEMATICA E FISICA

N. Unità attive: 1

Descrizione sintetica dell'attività realizzata

  • Insegnamento per lo sviluppo dei curricula di potenziamento: classi con potenziamento matematico al biennio della sezione classica e classi con informatica nella sezione scientifica

Impiegato in attività di

  • Potenziamento
A046 - SCIENZE GIURIDICO-ECONOMICHE

Classi di concorso

Ordine scuola
Scuola secondaria di secondo grado

Classe di concorso
A046 - SCIENZE GIURIDICO-ECONOMICHE

N. Unità attive: 1

Descrizione sintetica dell'attività realizzata

  • Organizzazione delle sostituzioni a livello di istituto, collaborazione con i referenti Alternanza scuola lavoro per la stesura dei documenti, insegnamento delle discipline giuridiche in progetti di potenziamento collegati a Storia nelle classi degli ultimi due anni.

Impiegato in attività di

  • Potenziamento
  • Progettazione
A050 - SCIENZE NATURALI, CHIMICHE E BIOLOGICHE

Classi di concorso

Ordine scuola
Scuola secondaria di secondo grado

Classe di concorso
A050 - SCIENZE NATURALI, CHIMICHE E BIOLOGICHE

N. Unità attive: 1

Descrizione sintetica dell'attività realizzata

  • Attività di insegnamento per il potenziamento dell'offerta formativa, attività di laboratorio di chimica e biologia in assenza del tecnico di laboratorio

Impiegato in attività di

  • Insegnamento
A054 - STORIA DELL'ARTE

Classi di concorso

Ordine scuola
Scuola secondaria di secondo grado

Classe di concorso
A054 - STORIA DELL'ARTE

N. Unità attive: 1

Descrizione sintetica dell'attività realizzata

  • Insegnamento nelle classi di indirizzo classico con potenziamento di storia dell'arte, organizzazione dei progetti extracurriculare

Impiegato in attività di

  • Insegnamento
  • Potenziamento
  • Progettazione
AD24 - LINGUE E CULTURE STRANIERE NEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE DI II GRADO (TEDESCO)

Classi di concorso

Ordine scuola
Scuola secondaria di secondo grado

Classe di concorso
AD24 - LINGUE E CULTURE STRANIERE NEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE DI II GRADO (TEDESCO)

N. Unità attive: 1

Descrizione sintetica dell'attività realizzata

  • Insegnamento nelle classi di potenziamento con seconda lingua straniera

Impiegato in attività di

  • Insegnamento
Torna su